Riportiamo le ultime disposizioni di legge, per gli aspiranti docenti, sui nuovi concorsi  che si attendono a breve.

CONCORSO ORDINARIO SCUOLA SECONDARIA

REQUISITI DI ACCESSO IN ATTESA DEL BANDO ANCHE PER DOCENTI DI RUOLO:

 titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso (cdc) + 24 cfu oppure…  abilitazione per la classe di concorso richiesta oppure…  abilitazione diversa dalla classe di concorso richiesta purchè in possesso del titolo di studio valido per l’accesso alla cdc richiesta; in questo caso non è necessario il possesso dei 24 cfu.

Il titolo di studio di accesso per gli ITP è il diploma senza il possesso dei 24 cfu.

Per accedere al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione; possono partecipare anche coloro che stanno frequentando il 4° ciclo sostegno con riserva, la riserva verrà sciolta in caso di conseguimento del titolo entro il 15 Luglio 2020.

IN COSA CONSISTE IL CONCORSO ORDINARIO:

Possibile prova preselettiva

Prima prova scritta su competenze afferenti alla classe di concorso.

Seconda prova scritta su conoscenze e competenze del candidato relative alle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche.

Prova orale consistente in un colloquio che ha l’obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato nelle discipline facenti parte della classe di concorso, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo, nonché il possesso di adeguate competenze didattiche nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

CONCORSO STRAORDINARIO SCUOLA SECONDARIA

REQUISITI DI ACCESSO IN ATTESA DEL BANDO ANCHE PER DOCENTI DI RUOLO:

 titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso ( NO 24 CFU) e…  3 annualità di servizio anche non consecutive a partire dall’anno 2008/2009 sino all’anno 2019/2020 su posto comune o sostegno (chi consegue le 3 annualità nell’anno 2019/2020 partecipa con riserva).  almeno un anno di servizio nella cdc richiesta.

Il servizio è considerato come anno scolastico intero se ha avuto la durata di almeno 180 giorni oppure se il servizio sia stato prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale. N.B. Il servizio per accedere al concorso straordinario ai fini del ruolo e’ preso in considerazione unicamente se prestato nelle scuole secondarie statali.

Per accedere al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione oltre ad aver prestato almeno uno dei tre anni servizio sul sostegno.

Possono partecipare anche coloro che stanno frequentando il 4° ciclo sostegno con riserva, la riserva verrà sciolta in caso di conseguimento del titolo entro il 15 Luglio 2020.

Il titolo di studio di accesso per gli ITP è il diploma senza il possesso dei 24 cfu.

IN COSA CONSISTE IL CONCORSO STRAORDINARIO:

Svolgimento di una prova scritta, informatizzata (computer based), composta da quesiti a risposta multipla su argomenti afferenti alle classi di concorso e sulle metodologie didattiche, da superarsi con il punteggio di sette decimi.

Alla formazione della graduatoria, superata la prova scritta informatizzata, concorreranno oltre al punteggio della prova eventuali titoli posseduti i cui punteggi attribuibili saranno stabiliti con successivo decreto. La graduatoria sarà costituita sommando il punteggio conseguito nella prova e quello riconosciuto per i titoli e distinta per regione, classe di concorso e tipo di posto (posto comune o posto di sostegno), nella scuola secondaria. I docenti che rientrano tra i primi 24000 posti saranno dichiarati vincitori e ammessi al periodo di formazione iniziale e prova, con una prova orale, che precede la valutazione del periodo di formazione iniziale e di prova, da superarsi con il punteggio di sette decimi.

Durante il periodo di formazione iniziale e di prova si conseguono, ove non già in possesso, i 24 crediti formativi universitari o accademici con oneri a carico dello Stato.

Si devono altresì conseguire, ove non già in possesso, le competenze relative alle metodologie e tecnologie della didattica digitale e della programmazione informatica (coding). All’atto della conferma in ruolo si consegue, ove non già in possesso, l’abilitazione all’esercizio della professione docente.

Per i programmi d’esame vedi il DM 95, Allegato A:

 Contenuti delle classi concorso

 Avvertenze generali

 Lingua straniera

 Informatica e didattica digitale


Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
Apri la finestra delle informazioni dei cookies