La Rsu deve attivarsi perché venga rispettato tale obbligo!

La collega Katjuscia Pitino su OrizzonteScuola.it pubblica un interessante articolo relativo all’onere delle scuole di pubblicare nel sito istituzionale la contrattazione d’istituto, cosa che non sempre accade, e precisa anche che è compito delle Rsu attivarsi perché tale adempimento, peraltro previsto dalla legge, venga assolto (leggi: https://www.orizzontescuola.it/guida/contrattazione-distituto-va-pubblicata-sui-siti-delle-scuole-la-rsu-deve-attivarsi-obbligo/ ).
La Pitino, nel corpo del suo articolo osserva che la pubblicazione della Contrattazione integrativa di istituto, sui siti delle istituzioni scolastiche, costituisce un obbligo di legge, rintracciabile nell’art.21 del D.Lgs. n.33 del 2013, di recente modificato dal D.Lgs. n.97 del 2016, ma sono molti i Ds che non adempiono a tale prescrizione.
È utile sottolineare – osserva la Pitino - che l’obbligo di pubblicazione è ricavabile anche nell’Allegato alle Prime linee guida recanti indicazioni sull’attuazione degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazione, contenute nel D. Lgs. n.33 del 2013 come modificato dal D.Lgs. n.97 del 2016 (Delibera ANAC 1310 del 28/12/2016) e per chi fosse ancora convinto che l’obbligo di pubblicazione non sia applicabile alle scuole, Pubbliche Amministrazioni, ai sensi dell’art.1 comma 2 del decreto legislativo n.165 del 2001, si rinvia alla lettura della Delibera ANAC n.430/2016 che ha determinato le Linee guida sull’applicazione alle istituzioni scolastiche delle disposizioni di cui alla Legge 06/11/2012, n. 190 e al D. Lgs. 14/03/2013, n. 33 (Allegato n. 2 alle Linee guida, Elenco degli obblighi di pubblicazione applicabili alle istituzioni scolastiche).
La collega Pitino osserva che l’allegato 2 presenta una lunga lista di altri documenti soggetti a pubblicazione, ma visitando i siti di molte istituzioni scolastiche e cliccando sulla sezione “Amministrazione trasparente” si trova spesso la dicitura “Sottosezione in allestimento”. Ricorda infine che nella Delibera n.430, l’ANAC ha individuato nel Ds il Responsabile della Trasparenza di ogni Istituzione scolastica e nel caso in cui egli non assolva a tale obbligo di pubblicazione, è sempre esperibile l’istanza di accesso civico ai sensi dell’art.5 del D. Lgs. n.33/2013, fermo restando che nel caso in cui il RT non ottemperi alla richiesta, il titolare del potere sostitutivo è individuato nel Dirigente dell’Ambito Territoriale di competenza.
Nel caso della contrattazione integrativa, in prima istanza, spetta alla RSU della scuola attivarsi affinché tale obbligo sia adempiuto, secondo quanto previsto dalle norme di legge.

Note: Da CERIPNEWS NOTIZIE  XVIII-06/02/2018-06:00


Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
Apri la finestra delle informazioni dei cookies